ponciach@associazionevalleaperta.it

Servizio Civile

Servizio Civile Volontario a Valle Aperta

Decidere di dedicare un anno della propria vita al volontariato sociale in Valle Aperta, significa trovarsi immersi in una realtà particolare: singolare nel suo genere, faticosa nella quotidianità, arricchente nello spirito, nel corpo e nella mente. Durante il periodo di servizio civile il ragazzo o la ragazza, infatti, sarà accompagnato/a, sostenuto/a e seguito/a in un cammino di maturazione e di crescita a contatto con chi soffre nella psiche.
Questo percorso si traduce in uno sviluppo personale e professionale basato, innanzitutto, sull’acquisizione di nuovi strumenti per l’interpretazione dell’ambiente sociale; prestando particolare attenzione a sospendere ogni valutazione affrettata, per evitare l’interferenza dei propri pregiudizi. Al contempo, imparare ad attendere ed a sviluppare interesse per la ricchezza della peculiare specificità, che caratterizza qualsiasi individuo, ci aiuta ad aumentare la consapevolezza rispetto al fatto che ciascuno ha i propri tempi per

emergere e mostrarsi interamente ai nostri occhi, questi sono diversi da persona a persona, non standardizzati e spesso non adatti all’attuale maniera di vivere. Solamente attraverso un’attesa attiva si ha la possibilità di scoprire e, quindi, enfatizzare quei punti in comune, che permettono di superare le diversità e di creare vicinanza, smentendo, col tempo, i banali ed inutili luoghi comuni ed alimentando il proprio senso critico.

In armonia con gli ideali ed i valori di Valle Aperta, il contatto e la condivisione di momenti, pensieri, beni e riflessioni facilitano l’accrescimento personale e spronano ad essere testimone ed agente di un modo di vivere solidaristico, egualitario, generoso e partecipato, sia nella propria comunità, sia nelle altre. Si tratta di un concreto impegno per contrastare le ingiustizie e per rimuovere le cause che producono l’emarginazione, adottando uno stile di vita basato sull’accoglienza ed il servizio, uniti nello sforzo di costruire una società più a dimensione d’uomo.

Ciascuno è tenuto ad aiutare ed a partecipare attivamente, a seconda delle proprie capacità, nella progettazione e realizzazione delle varie attività e degli eventi che caratterizzano lo scorrere delle giornate; questo si traduce in un miglioramento delle proprie competenze organizzative e gestionali, utilizzabili sia per interessi personali sia in situazioni professionali future. Ma, soprattutto, porta ognuno di noi ad essere attore principale: capace di decidere con piena coscienza e di realizzare ciò che ritiene utile per sé e per gli altri.
Trovarsi a dover affrontare nuove situazioni in un ambiente libero e con la guida di operatori e volontari esperti, stimola a mettersi in gioco nella propria completezza, rinunciando ad agire seguendo strategie già testate, obbligando a riflettere ed a scontrarsi con timori e paure, alla ricerca del metodo migliore per far fruttare le proprie e le altrui risorse. Questo aiuta nell’acquisizione di consapevolezza e conoscenza di se stessi, primo passo per intraprendere serenamente, senza i rischi connessi alla sovra o sotto valutazione delle proprie capacità, la via che conduce ad una maturazione delle proprie potenzialità.

Infine, costruire quotidianamente relazioni positive, riconoscere e risolvere quelle conflittuali, sia con gli ospiti, sia con gli operatori o i volontari, consente di sperimentare la gioia, la difficoltà, l’arricchimento e la fatica che contraddistinguono le attività di lavoro di gruppo, essenziali e largamente richieste in tutti i contesti di vita.

Valle Aperta si propone di realizzare tutto questo favorendo l’apprendimento di conoscenze, abilità e capacità relazionali, durante momenti formativi alternati alla vita comunitaria, che favorisce l’empatia e privilegia un approccio metodologico ludico.
La partecipazione ai corsi, che si terranno durante l’anno, sarà testimoniata dai relativi attestati di frequenza, che di volta in volta verranno rilasciati ai ragazzi e ragazze. Inoltre, la Scuola di Formazione Specifica in Medicina Generale di Trento, al termine dell’esperienza del Servizio Civile in Valle Aperta, rilascerà un certificato che attesterà le conoscenze e competenze acquisite.

Nel limite del possibile, Valle Aperta si impegna a cercare di rispettare i tempi di studio e gli interessi personali e professionali dei ragazzi o delle ragazze che decideranno di svolgere il Servizio Civile Volontario. A chiunque lo richieda sarà offerta l’opportunità di fruire del vitto e dell’alloggio a carico dell’associazione; inoltre, ognuno riceverà un compenso mensile pari a 433,80 euro netti.

Ti Aspettiamo!

Modulistica